Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Austria, in vigore la legge “anti-burqa”. Ma è già polemica

CONDIVIDI

Da oggi in poi in Austria sarà vietato coprire il proprio volto in pubblico. E’ entrata ufficialmente in vigore quella che è stata già ribattezzata da tutti la legge “anti-burqa”, dato che il chiaro bersaglio del provvedimento sono soprattutto le donne di fede islamica.

Tuttavia, per non incappare in polemiche e ricorsi, il governo austriaco ha fatto in modo di rendere la legge “passabile”, ovvero dandole un tocco più generale e non indirizzandola esclusivamente sul velo. Anche il nome scelto non fa direttamente riferimento al burqa, ma sembra quasi un ‘codice’: “AGesVG” è infatti la denominazione della nuova legge austriaca.

Una struttura molto generica, quindi, sia per ‘coprire’ il fatto che sia stata realizzata per frenare le tensioni in merito all’emergenza profughi, ma soprattutto per evitare ricorsi legali: se la legge fosse stata limitata al solo burqa, avrebbe senza dubbio trovato il dissenso giuridico, dato che sarebbe andata a ledere quella libertà di espressione religiosa, che nei Paesi occidentali, Austria compresa, è ancora da considerarsi un diritto fondamentale.

Le spiegazioni ‘grafiche’ della legge, più che chiarire le idee, stanno sortendo l’effetto contrario, dando alla stessa quasi un connotato ‘comico’: basti pensare alla locandina del ministero dell’Interno dove viene consentita la sciarpa fino agli occhi, ma “solo se fa freddo”. In caso di infrazione, si va dalla multa (fino a 150 euro, ndr) all’arresto.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram