Senzatetto chiede di andare in prigione per il giorno del suo compleanno

Un senzatetto autistico è giunto in tribunale nella mattinata per chiedere al giudice di essere mandato in carcere.

Bradley Grimes, 23 anni, ha vissuto in case di cura da quando aveva sette anni e ha trascorso gli ultimi sei mesi dormendo per strada sulle scalinate di alcuni negozi a Middlesbrough.

L’ assistente sociale del 23enne ha dichiarato alla Corte del Teesside che “almeno in prigione si sveglierà il giorno del suo compleanno in un luogo caldo“. Grimes era in tribunale per rispondere alla violazione di una pena di quattro mesi di reclusione sospesa per un reato e due violazioni ASBO (Avviso di Pericolosità Sociale).

La Corte ha inoltre sentito come il ragazzo abbia sofferto di un tumore al cervello trascurato nel corso degli anni.

Il giudice ha detto che avrebbe preso come interesse personale la situazione di Grimes, pur riconoscendo che anche se gli ha dato una breve condanna, il ragazzo, in seguito, tornerà a vivere per strada.

Il legale del ragazzo, Aisha Wadoodi, ha raccontato al giudice come Grimes aveva chiesto la sospensione della condizionale in modo che potesse essere mandato in prigione; “L’unico motivo per cui lo chiede è che si trova in una situazione impossibile, in quanto non ha casa. E’ stato in case di cura da quando aveva sette anni e ha dovuto passare la sua vita tra centri di sanità“.

Il caso di Grimes è stato rinviato al 9 ottobre, lasciandolo nel frattempo in custodia cautelare all’interno della centrale di polizia per il suo compleanno, che è oggi.

Mario Barba