Trump, che gaffe a Porto Rico! “Qui solo 16 morti, Katrina ne fece migliaia…”

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ci ha ormai abituati ad uscite fuori luogo, già numerose nonostante sia in carica da meno di un anno.

L’ultima gaffe del tycoon è avvenuta a Porto Rico. Il Presidente statunitense si era recato sull’isola devastata dall’uragano Maria per far sentire tutta la vicinanza del governo e del popolo americano. Un gesto nobile ma anche una mossa politica, dato che l’amministrazione guidata dallo stesso Trump era stata pesantemente criticata dai media per come era stata gestita l’emergenza. Ma invece di migliorare la situazione, Mister President si è lanciato in alcune espressioni davvero inopportune.

Su tutte, quella relativa al numero dei morti, che secondo Trump sarebbe stato esiguo, sottolineando la cosa con apparente soddisfazione. “Ogni morte è un errore – ha detto il repubblicano – Ma se voi guardate a una vera catastrofe come quella dell’uragano Katrina (che fece 1883 vittime), voi avete avuto 16 morti ufficiali (in realtà sono 34, ndr) contro le migliaia di allora. Dovete esserne fieri”.

E non è tutto. Una volta terminato il suo discorso, durato 13 minuti, Trump si è soffermato con alcune persone e ha lanciato all’indirizzo della folla alcuni beni, in particolare rotoloni di scottex e carne in scatola. Non esattamente il “protocollo” classico di un Presidente.