Scivola e precipita per 200 metri nel burrone davanti agli occhi dei genitori: muore bambino di 8 anni

Tragedia nei pressi dei Laghi di Campolago, nella zona di Maranza, Alto Adige, dove un’escursione di una famiglia di turisti tedeschi è terminata nel peggiore di modi. Un ragazzino si trovava in escursione assieme ai genitori ed ai due fratelli, e stavano tutti assieme percorrendo un sentiero che porta dalla stazione a monte di una funivia fino ai laghi. Il sentiero in questione in alcune zone è attrezzato, e presenta tratti di media difficoltà. Scopo della famiglia era arrivare, alla fine del sentiero, ai laghi di Seefeld.

Tuttavia, una volta che aveva superato uno dei punti più critici del sentiero, in un punto attrezzato con un cavo di acciaio, il bimbo di 8 anni ha messo il piede in fallo ed è caduto per oltre 200 metri nel burrone. Il ragazzino sarebbe inciampato e quindi precipitato nell’abisso.
Il primo a soccorrerlo è stato il padre, che ha subito dato l’allarme.

Il Pelikan 2 è subito giunto sul posto per cercare di dare soccorso al bambino, ma purtroppo sono state troppo gravi le ferite riportate nella caduta: il medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso. Il fatto è avvenuto poco dopo mezzogiorno di mercoledì 4 ottobre ma la notizia è stata ufficialmente diffusa solamente poco fa.

Roversi MG.