Nobel per la pace 2017: premiata Ican, organizzazione mondiale per l’abolizione del nucleare

Il “premio Nobel per il mantenimento della pace”, istituito dal testamento di Alfred Nobel del 1895 e assegnato per la prima volta nel 1901, quest’anno è andato a Ican, organizzazione non-profit per il bando alle armi nucleari, fondata nel 2007, che attualmente raduna 406 associazioni partner in 101 Paesi del mondo.

L’annuncio è arrivato qualche ora fa dal comitato dei Nobel a Oslo.

Il pregiato riconoscimento è stato assegnato a Ican per “il suo ruolo nel fare luce sulle catastrofiche conseguenze di un qualunque utilizzo di armi nucleari e per i suoi sforzi innovativi per arrivare a un trattato di proibizioni di queste armi“.

E’ un messaggio agli Stati che hanno armi nucleari – ha detto il direttore della campagna internazionale per il disarmo nucleare Beatrice Fihn – continuare a basare la propria sicurezza sulle armi atomiche è un atteggiamento inaccettabile e stiamo cercando di mandare forti segnali a chi ha queste armi, Corea del Nord, Stati Uniti, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna, India e Pakistan“.

L’elezione di Donald Trump ha spinto molte persone a preoccuparsi del rischio nucleare. Se vi spaventa che il presidente americano abbia il nucleare, dovreste essere contrari alle armi atomiche in generale“, ha chiosato la Fihn.

MDM