Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Stato Islamico vicino alla fine? sempre più militanti lasciano l’Isis

CONDIVIDI
liberazione di hawija
liberazione di hawija

I militanti dell’Isis in Iraq starebbero rinunciando a portare avanti i ‘progetti’ dello Stato Islamico dopo essere stati abbandonati dai loro leader. Il ‘regno’ dell’Isis potrebbe dunque essere sulla via del non ritorno poichè i capi del gruppo jihadista non sarebbero più in grado di difendere i propri territori a causa della mancanza di soldi e cibo, come rivelato da un generale americano.

 

Il tenente Paul Funk, a capo di una task force contro lo stato islamico in Iraq, ha detto infatti che i combattenti dell’Isis starebbero abbandonando la loro militanza, dopo essere stati a loro volta abbandonati dai loro capi. “Stanno uscendo allo scoperto con mani alzate e armi a terra – ha dichiarato – e questa è una tendenza crescente. Quello che chi si arrende ci riferisce è che i leader li hanno lasciati soli, senza dar loro cibo o denaro per la loro sopravvivenza’. Episodi sempre più frequenti di militanti che si arrendono alle forze curde vengono registrati in particolare a Peshmerga, città a sud ovest di Kirkuk.

 

La resa fa seguito all’annuncio delle truppe Usa in forze ai gruppi iracheni della ripresa di Hawija, una delle due ultime fortificazioni dello Stato islamico; la città irachena è stata presa dall’Isis nel giugno 2014, quando il gruppo jihadista ha preso il controllo di gran parte dell’Iraq settentrionale e occidentale proclamando la creazione di un califfato. In un’intervista telefonica con Usa Today Funk ha sottolineato: ‘la velocità con la quale il nemico sta rinunciando, dopo che il primo ministro iracheno Haider al-Abadi ha annunciato la liberazione di Hawija, mi ha sorpreso’.

Daniele Orlandi