Uccide 61enne e ferisce la sorella, arrestato il nipote

Una tragedia familiare a Napoli, che si è conclusa con il responsabile inseguito e catturato dopo una fuga sui tetti. A perdere la vita è stata una donna di 61 anni, Rosa Vitagliano, ferita mortalmente da numerose coltellate; la sorella, di 71 anni, è rimasta invece soltanto ferita.

Il tutto è avvenuto in un’abitazione del quartiere Ponticelli, situato alla periferia di Napoli. Il presunto omicida è stato già arrestato: si tratta del nipote della vittima, Pasquale De Liguori, 39 anni, fermato dai carabinieri dopo un lungo inseguimento. I militari sono riusciti a bloccarlo sul tetto di un palazzo a poca distanza dal tragico delitto.

Quando ha visto sopraggiungere i carabinieri, De Liguori ha gettato l’arma in suo possesso ed è stato condotto in caserma. Il 39enne, già noto alle forze dell’ordine, dovrà ora rispondere di accuse pesantissime, ovvero omicidio e tentato omicidio, ma anche di porto abusivo di arma da taglio, evasione dagli arresti domiciliari (per reati contro il patrimonio) e detenzione di cocaina.

L’uomo, ritrovato in possesso di circa 1900 euro in contanti e quattro grammi di cocaina, non ha fornito alcuna risposta ai militari, ma sembra che dietro il suo gesto ci siano delle motivazioni economiche. A casa del 39enne sono stati rinvenuti alcuni biglietti, su cui indagano le forze dell’ordine.