Arrestato in stato di ebbrezza dichiara: ‘arrivo dal 2048, nel 2018 ci sarà un’invasione aliena’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:18
arrestato alieni
arrestato alieni

Di stranezze nel mondo ne avvengono tutti i giorni ma quella capitata ad alcuni agenti di polizia nel Wyoming figura certamente nella top 5 del mese di ottobre. Un giovane è stato tratto in arresto dalla polizia della città di Casper, negli Stati Uniti poichè si trovava in stato di ubriachezza in un luogo pubblico. Davanti alle forze dell’ordine però il giovane, un ragazzo di circa 33 anni identificato come Bryant Johnson, ha fatto una dichiarazione tra l’incredibile e l’assurdo.

 

Ha detto infatti di arrivare dal futuro, precisamente dal 2048, e di essere tornato indietro nel tempo per avvertire tutti di un’invasione aliena programmata per il 2018. Il suo viaggio temporale è stato compiuto per allertare le autorità così che potessero attivarsi e fare tutto il possibile per fermare l’invasione. Gli agenti non ci hanno messo molto a capire che il giovane fosse completamente ubriaco, considerato il forte odore di alcol da lui emanato ma si sono resi conto che se lo avessero portato al pronto soccorso le sue esternazioni sugli alieni avrebbero potuto causare problemi e confusione. Per questo lo hanno condotto in centrale dove è stato effettuato un test del sangue dal quale è emerso un valore dell’alcol nettamente superiore ai limiti di legge; per tale ragione è stato arrestato.

 

Prima dell’arresto però Johnson ha aggiunto altri dettagli alla sua storia: ha detto che doveva assolutamente incontrare il sindaco della città per avvisarlo dell’invasione e ha aggiunto che gli alieni avevano riempito il suo corpo con l’alcol prima di metterlo su un non meglio precisato oggetto che lo ha teletrasportato fino ai giorni nostri; in realtà il 33enne ha spiegato ai poliziotti che avrebbe dovuto ritrovarsi nel 2018 ma che per un errore è finito di un anno più indietro del previsto. Inutile sottolineare come gli agenti possano aver reagito a questo bizzarro e creativo racconto.

Daniele Orlandi

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!