Ricercatori rivelano qual è il modo migliore per lasciare qualcuno

Rompere con qualcuno non è mai facile, ma apparentemente ci sono dei metodi più “soft” per dare la brutta notizia e renderla più accettabile.

I ricercatori della Brigham Young University di Utah hanno effettuato una ricerca sull’argomento, dando a 145 partecipanti diverse opzioni riguardo come vorrebbero ricevere un’ipotetica cattiva notizia.

Essenzialmente le opzioni si suddividevano in “ricevere la notizia in modo diretto e crudo” e “essere acclimatati alla notizia vera e propria”.

Nonostante sia ragionevole dare una qualsivoglia brutta notizia facendola precedere da un diplomatico “Dobbiamo parlarti” o “C’è qualcosa che devo dirti”, la maggior parte degli intervistati si è dimostrata a favore di un metodo più diretto di comunicazione, non soltanto fra partners ma in generale nelle varie situazioni della vita.

L’essere chiari, premurosi, diretti, efficienti, onesti, ragionevoli e specifici, a quanto pare, vince sul cercare di tergiversare sull’argomento, nonostante a volte una “introduzione” possa servire a dare all’interlocutore qualche secondo di tempo per capire quello che sta succedendo.

La ricerca ha dimostrato che la gente non vorrebbe alcun “tampone emotivo” nemmeno con tutte le cattive notizie sui fatti come la morte o la malattia.

Il ricercatore Alan Manning ha aggiunto: “Se la tua casa è in fiamme, vuoi solo saperlo e uscire. O se avessi il cancro, ti piacerebbe saperlo. Non vorresti che il medico ci girasse intorno “.

Questo metodo non può piacere a tutti, pertanto, nel dubbio, metterci il giusto tatto farà sempre la differenza.

M.Valentina Colasuonno