Ulteriori scosse di notevole entità in varie parti del mondo

Dopo il violento terremoto che ha scosso l’arcipelago di Tonga nel pomeriggio di ieri, altri due nuovi sisma di notevole magnitudo sono stati registrati durante la notte in parti del mondo molto lontane fra loro.

La prima scossa è avvenuta vicino alle Isole Balleny, a sud dell’Australia, facendo registrare un magnitudo di 6.1.

La seconda, qualche ora più tardi ha invece colpito le Isole Rat, un gruppo di isole vulcaniche dell’arcipelago delle Aleutine, nel Mare di Bering, esattamente tra la Russia più orientale e l’Alaska; anche questo terremoto è stato di notevole entità facendo registrare una forza magnitudo di 6.4.

Mario Barba