Immondizia sotto la lapide dell’Heysel, la foto vergognosa

Sono passati più di 32 anni dalla strage dell’Heysel, dove hanno trovato la morte 39 persone in seguito alle violenze dei tifosi del Liverpool prima della finale di Coppa dei Campioni tra la squadra inglese e la Juventus. Una ferita che di tanto in tanto torna a sanguinare, anche a causa dell’imbecillità di molti che ricordano con “piacere” l’avvenimento tramite striscioni o scritte sui muri.

Per celebrare quel dolorosissimo avvenimento, all’esterno dello stadio di Bruxelles fu affissa una targa con i nomi delle 39 vittime. Un luogo che dovrebbe essere custodito con cura e attenzione, ma che oggi si presenta praticamente come un deposito di rifiuti.

A denunciare il tutto è l’eurodeputato piemontese Alberto Cirio, che ha fatto presente al sindaco di Bruxelles, Philippe Close, l’accostamento “indecoroso e inopportuno” e ha chiesto di trasferire altrove quei bidoni dell’immondizia posizionati proprio sotto la lapide commemorativa. La foto è stata pubblicata dal gruppo Facebook “Quelli di… via Filadelfia” e rilanciata da altri siti del tifo juventino.

Per l’eurodeputato Cirio quell’immagine è inoltre “una mancanza di rispetto nei confronti delle vittime e dei loro familiari”.

Cirio, che ha organizzato le ultime due cerimonie di commemorazione della tragedia, ha chiesto al primo cittadino della capitale belga il doveroso rispetto “per un monumento che ricorda un momento così tragico della nostra storia sportiva recente”.