Roma: l’incendio divampa, paura per il golden boy del calcio italiano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:28

Non appena il fumo denso è cominciato a fuoriuscire da un appartamento al secondo piano dello stabile in via Coronari (Roma) si è temuto il peggio: l’incendio è divampato al secondo piano del palazzo rendendo prigioniero delle fiamme il proprietario di casa. Intorno alle 12:00, gli abitanti del palazzo in cui risiede anche l’ex pallone d’oro Gianni Rivera hanno chiamato i vigili del fuoco per evitare che le fiamme, già al di fuori dell’appartamento in cui si erano originate, si estendessero per tutto lo stabile.

Sul luogo dell’incendio sono arrivati immediatamente i vigili del fuoco, un ambulanza ed una pattuglia della polizia. I pompieri, dopo aver circoscritto le fiamme grazie all’ausilio dei bocchettoni, hanno fatto irruzione nell’appartamento in fiamme ed hanno tratto in salvo il proprietario di casa che successivamente è stato portato in ospedale. L’incendio è stato domato in breve tempo, evitando in questo modo che altri appartamenti potessero prendere a fuoco (l’appartamento sovrastante era già stato inondato dal fumo e presto avrebbe preso fuoco).

Una volta spente le fiamme i vigili del fuoco insieme alla polizia hanno effettuato un sopralluogo nell’appartamento per comprendere l’origine dell’incendio: secondo una prima analisi, sembra che a far scaturire le fiamme sia stato un cortocircuito della lavatrice. Solo paura per il ‘Golden boy‘ Gianni Rivera, il cui appartamento non è stato nemmeno lambito dalle fiamme.

F.S.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!