Urinano su un clochard e poi gli danno fuoco, ma son riprese dalle videocamere: arrestate due ventenni

Hanno urinato su un clochard per poi dargli fuoco, rischiando di ucciderlo. I fatti sono avvenuti ad aprile a Portsmouth, nel Regno Unito, dove due ragazze, Jerely Evans e l’amica Nicola King di 25 e 23 anni, hanno avvicinato un clochard. All’inizio le due ragazze – immortalate dalle telecamere – si sono anche dimostrate molto gentili con il senzatetto, al quale hanno dato 5 sterline. Poi, però, le due si sono comportate in modo indegno e fastidioso e il senzatetto ha cominciato ad allontanarsi.

A quel punto le due ventenni lo hanno inseguito ed hanno cominciato a molestarlo: Nicola King ha urinato sulla coperta che l’uomo usava per dormire e la Evans invece ha dato fuoco alla coperta ed ai suoi effetti personali, costringendo l’uomo a scappare per salvarsi dalle fiamme. I misfatti delle due però sono stati filmati da una telecamera di sicurezza.

Identificate, le due sono state rinviate a giudizio. La prima, Evans, se l’è cavata con una condanna più lieve perché è stato riconosciuto che non voleva far del male all’uomo e perché, come ha detto la sua legale, è una ragazza ‘un quoziente intellettivo molto basso e una lieve disabilità intellettiva che non la rende pienamente consapevole delle sue azioni’. Per la King, invece, la sentenza è prevista per il prossimo 28 ottobre.

Roversi MG.