Incredibile incendio in California: morti, feriti e dispersi

Il conteggio delle vittime, di quello che è stato uno dei più grandi incendi che abbiano mai colpito la California e gli Stati Uniti in generale, è salito sempre di più; al momento si contano 15 morti, 110 persone ricoverate per intossicazione da fumo, 20.000 persone evacuate e 150 dispersi.

Diciassette focolai, sparsi in 9 contee vicine l’una all’altra, hanno raso al suolo un’area di ben 300 chilometri quadrati; l’area in questione era destinata alla produzione di uno dei vini più famosi al mondo, il “Chianti-shire californiano“.

Migliaia gli alberghi e le cose avvolte dalle fiamme e trasformate in cenere dalla violenza dell’incendio, tra cui alcune abitazioni di molti personaggi illustri tra cui Francis Ford Coppola; numerosi hotel a 5 stelle ‘Hilton’ sono stati bruciati e a diversi chilometri di distanza, sul lato opposto del Golden State, il parco divertimenti di Disneyland ha il cielo rosso da giorni, come abbiamo già parlato in un articolo precedente.

I fattori che possono spiegare una tale forza distruttrice sono da ricercarsi nella ormai famosa siccità che imperversa nel territorio da oltre un decennio e ad un tasso di umidità molto basso. Nonostante un inverno di piogge abbondanti, la California rimane uno dei posti con il maggior tasso di siccità.

Nella giornata di ieri la Casa Bianca ha dichiarato lo stato di emergenza, sia federale che statale.

Mario Barba