Prova a stuprare una bambina ma viene beccato e picchiato in piazza – Video

Viene legato e picchiato con un frustino dai presenti in pubblica piazza. Questa la punizione che gli abitanti del piccolo villaggio indiano di Juliasar, nel Radjasthan (India) hanno riservato ad un uomo che ha ammesso di aver provato a stuprare una bambina poco fuori la zona abitata. A scoprire il tentativo di violenza dell’uomo, Kushal Sharma, sono stati i suoi colleghi di lavoro della lavanderia Lal Singh: Kushal si era allontanato all’improvviso dal posto di lavoro e poco dopo questi hanno sentito le urla di una bambina che provenivano da dai dintorni, così sono usciti alla ricerca della piccola ed hanno trovato il collega che la stringeva a se con forza.

Davanti a quella scena brutale gli uomini hanno cominciato ad urlare all’uomo di lasciare la bambina e dopo averlo accerchiato lo hanno costretto a confessare quello che stava facendo. Kushal ha ammesso di aver provato una violenza sessuale ai danni della bambina, quindi loro lo hanno scortato fino al centro della città per legarlo ad un palo, fustigarlo ed umiliarlo davanti a tutti, così che tutto il villaggio fosse a conoscenza della sua azione. La punizione pubblica è stata filmata da uno dei presenti che poi ha deciso di condividere il filmato sul web che in poche ore è diventato virale fino ad arrivare in occidente.

F.S.