Malato di raro tumore a 22 anni, l’INPS lo lascia senza sussidi: la sua azienda continua a pagarlo 

A 22 anni è gravemente malato di una malattia rara, il Sarcoma di Ewing, una forma tumorale ossea che lo affligge da quando aveva 11 anni. Per questo un operaio di 22 anni si trova ancora in malattia, e l’INPS ha deciso che ormai ha esaurito il diritto alla malattia retribuita e quindi da settembre è rimasto senza stipendio.
Ma la sua azienda, la Siropack Italia di Cesenatico, ha continuato invece ad erogargli lo stipendio, rifiutando anche la colletta proposta dai colleghi e decidendo di continuare a pagare quel giovane operaio che da mesi è nel letto d’ospedale.

A vedere nota la vicenda è stata la stessa azienda che si è schierata nettamente e criticamente contro l’INPS, che ha sospeso lo stipendio al 22enne – secondo la legge – a partire da settembre 2017.
Il ragazzo ha passato gran parte della sua breve vita a lottare contro la malattia e purtroppo dovrà farlo ancora.
Nonostante il 22enne abbia dovuto sempre lottare contro una forma aggressiva di cancro, è anche riuscito a diplomarsi preso l’istituto professionale di Cesena. Nel febbraio del 2016 è stato assunto dalla Siropack di Cesenatico, il suo primo lavoro.

I suoi datori di lavoro Rocco De Lucia e Barbara Burioli lo sostengono nella lotta: “Prima che sopraggiungesse l’obbligo di assumere una persona diversamente abile, non abbiamo avuto dubbi a puntare su di lui, nella convinzione che il lavoro potesse dargli un ulteriore stimolo per continuare a combattere la sua battaglia personale”. “È un ragazzo infinitamente disponibile e positivo, per questo la sua presenza ha rappresentato, fin dal suo arrivo, un valore aggiunto per tutta l’azienda”.

Roversi MG.

Notizie Correlate

Commenta