Napoli, il suo appartamento va in fiamme: donna si lancia nel vuoto e muore

Per cercare di fuggire dalle fiamme che stavano divorando il suo appartamento si è lanciata dal terzo piano. Ma proprio il volo, con il conseguente impatto, si è rivelato fatale.

E’ accaduto intorno alle 4:30 di notte nel Vico Giustiniani, a Napoli, una strada stretta nel quartiere di Sant’Antonio Abate. La vittima è una 57enne di origini russe, che si è appunto lanciata dalla finestra per sfuggire all’incendio. L’altra ipotesi è che la donna volesse solo scavalcare la ringhiera in attesa dei soccorsi, ma sia scivolata precipitando di sotto. Sul web sarebbe stata diffusa un’immagine dove si vede la vittima aggrappata alla ringhiera mentre cerca disperatamente di salvarsi. Alcuni testimoni ritengono che stesse cercando di raggiungere il balcone adiacente.

L’incendio che ha devastato l’appartamento della 57enne ha coinvolto anche lo stabile adiacente. Sono almeno 3 gli inquilini intossicati e portati in ospedale, mentre le forze dell’ordine hanno provveduto a sgomberare diciotto abitazioni in attesa delle verifiche di agibilità.

Cosa abbia portato al tremendo rogo che ha fatto passare una notte da incubo agli abitanti di Vico Giustiniani non è ancora chiaro. Le forze dell’ordine stanno tentando di ricostruire gli attimi precedenti allo scoppio dell’incendio. Sembra che le fiamme siano partite da un appartamento del secondo piano.