Beth muore in un incidente stradale a 19 anni a causa dell’alcol

L’incoscienza della gioventù li ha portati a sottovalutare le conseguenze dell’alcol sulla guida e nelle prime ore della mattina due giovani di Vicarello (Livorno) hanno avuto un incidente fatale. Elisabeth Jane Puliaski (19 anni), aveva passato la serata e la notte in compagnia di un amico ventenne poi, intorno alle 5 del mattino, gli aveva chiesto un passaggio a casa sottovalutando la quantità di alcol che il ragazzo aveva assunto. Giunti ad una rotatoria, il conducente non si è accorto di averla imboccata contro mano e si è andato a schiantare frontalmente contro un veicolo che procedeva in direzione corretta.

L’urto tra i due veicoli è stato violentissimo e le conseguenze tragiche: non appena i soccorsi sono giunti sul luogo dell’incidente si sono accorti che la ragazza era priva di sensi, quindi nel prenderle il polso hanno notato la mancanza di battito ed hanno provato attraverso un massaggio cardiaco a farlo riprendere, purtroppo però per la diciannovenne non c’era più nulla da fare e ne hanno dovuto dichiarare il decesso. Sia il ventenne che il guidatore della seconda vettura (un uomo di 46 anni), invece, non hanno riportato ferite gravi e presto verranno dimessi dall’ospedale.

Il giovane che stava accompagnando Beth a casa, però, dovrà affrontare un processo per l’accusa di omicidio stradale aggravato da guida in stato d’ebbrezza: dalle analisi al sangue, infatti, è risultato che il tasso alcolico era superiore (tre volte sopra il limite) a quello consentito per legge.

F.S.