Mondiali 2018, Isis pronta a colpire? In rete nuove minacce di attentati

Nuove minacce di attentati, arrivano da parte dello Stato Islamico nei confronti dell’occidente. Questa volta, nel mirino dei terroristi finisce il prossimo campionato mondiale di calcio in programma per il 2018 in Russia.

Sulle pagine dei principali siti di supporto dell’Isis, infatti, è stata pubblicata un’immagine, attribuita alla Al-Wafaa Media Foundation, nella quale appare un miliziano, armato di kalashnikov, accanto al simbolo della coppa del mondo. Il Califfato continua quindi la sua opera di propaganda, a pochi giorni da un altro manifesto nel quale era stato raffigurato il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ed il presidente russo, Vladimir Putin. La motivazione politica di una simile minaccia è data dalle ingerenze militari che entrambi i Paesi stanno portando avanti nelle zone controllate dallo Stato Islamico. Mosca e Washington, infatti, continuano a bombardare i territori siriani del Califfato, mentre gli ultimi report confermano che almeno 2.400 persone siano partite dalla Russia nello scorso anno per arruolarsi nelle file dei miliziani islamici.

“Nonostante le dottrine di difesa del suo governo affermino che gli Stati Uniti e la NATO sono la più grande minaccia della Russia, ho sempre sentito che Putin considera l’estremismo islamico come la minaccia più immediata per la pace”, aveva detto Brzezinski, stratega americano, in uno dei suoi ultimi discorsi.