Firenze, un’altra turista statunitense stuprata: è stato uno straniero

Non accenna a diminuire l’ondata di stupri che ha contraddistinto l’ultimo periodo: questa mattina una turista americana giunta nel nostro paese da qualche giorno ha denunciato ai carabinieri la violenza sessuale subita ieri notte all’uscita da una discoteca. Nel capoluogo toscano era ancora fresca la ferita aperta dallo stupro subito dalle due studentesse americane lo scorso mese. in quella occasione ad approfittarsi delle due turiste ubriache erano stati due carabinieri, i quali però sostengono che le due ragazze fossero consenzienti.

La giovane americana (24 anni) ha raccontato ai carabinieri di essere andata in discoteca con alcune amiche. Durante la serata, dopo aver ballato e bevuto molti cocktail, ha conosciuto un uomo (a quanto pare uno straniero) e si è intrattenuta con lui. La conversazione è diventata intima e i due si sono appartati in cerca di un luogo che desse loro intimità, ma ad un certo punto la ragazza ci ha ripensato e voleva tornare dalle amiche, azione che ha indispettito l’uomo portandolo ad usare la violenza per ottenere quanto desiderato.

In un primo momento la ragazza è rimasta scioccata da quanto appena accaduto ed insieme alle amiche ha fatto ritorno al suo alloggio senza proferire parola, ma poi è crollata in lacrime raccontando alle amiche  la violenza subita. Incoraggiata da queste, la turista si è decisa a sporgere denuncia nei confronti del violentatore. Adesso la giovane si trova in ospedale in codice rosa, qui i medici effettueranno delle analisi per confermare la violenza subita, nel frattempo i carabinieri indagheranno per trovare una pista che li conduca all’uomo.

F.S.