Incendio devasta la fattoria, ma l’eroico cane salva il gregge

Negli ultimi giorni, in California, degli incendi di grandi proporzioni hanno devastato ettari di terreno arrivando pure a distruggere case e fattorie. Come sempre in questi casi, emergono storie di atti eroici, solo che in quello in specie l’eroe per caso non è un intrepido vigile del fuoco, bensì un cane pastore di nome Odin. A raccontare l’atto di coraggio dell’amico a 4 zampe è stato il suo padrone, Roland Tembo Hendel, attraverso il suo profilo Facebook.

Hendel spiega che qualche sera fa l’incendio è arrivato alle porte della sua fattoria a Santa Rosa, Sonoma. Vedendosi accerchiato dalle fiamme, l’uomo ha pensato che l’unica soluzione fosse quella di scappare a bordo del proprio veicolo, così, dopo aver messo la figlia in macchina, è andato a cercare i suoi due cani Tessa e Odin (due pastori dei Pirenei bianchi) per farli salire in macchina. Odin, però, non è voluto seguirlo e il suo padrone, spaventato di non riuscire a fuggire in tempo, lo ha lasciato a malincuore nella fattoria in fiamme.

Al loro ritorno Hendel e figlia, con grande sorpresa, hanno scoperto non solo che Odin era vivo (aveva solamente il pelo bruciacchiato) ma che aveva messo in salvo le otto pecore che erano rimaste nell’ovile. Insieme al gregge, i proprietari della fattoria hanno trovato dei cuccioli di cerbiatto che, evidentemente terrorizzati dall’incendio, avevano cercato protezione dal cane pastore. Adesso Odin e le pecore si trovano temporaneamente in un rifugio per animali in attesa che il padrone trovi i fondi necessari a ricostruire l’ovile.

F.S.