Ecco cosa succede quando si muore. I racconti di alcuni speciali “viaggiatori”

La ‘Near Death Experience Research Foundation‘, ha fatto della sua missione la raccolta delle storie di persone che hanno visto in faccia la morte ma che sono sopravvissute per poterlo raccontare.

Sul sito, presunti sopravvissuti hanno condiviso una miriade di storie incredibili su come sia l’aldilà, con alcune affascinanti rivendicazioni sulla vita dopo la morte. Alcuni dei racconti sono agghiaccianti, come la storia della persona che ha sostenuto di aver sperimentato una visione dell’inferno durante un tentativo di suicidio.

Ricordo che mi sentivo terrorizzato. Era così buio e non riuscivo a vedere nulla sotto di me, quindi era difficile capire cosa stesse succedendo. Mentre gli Esseri mi trascinavano in mezzo a loro, sembrava tutto gommoso e umido, così come buio e freddo. Nel frattempo, gli Esseri intorno stavano strappandomi a me. Ho pensato che non mi piaceva affatto quello che stava succedendo e volevo tornare indietro“.

Ma non tutte le storie sono così inquietanti.

La maggior parte dei sopravvissuti all’esperienza ha riportato una sensazione di calma, pace e calore mentre si trovano immersi in una luce luminosa. Molti racconti dell’aldilà si sovrappongono, con ripetuti riferimenti a una luce brillante e ad una sensazione euforica – oltre che a un tunnel.

Mi sono sentito molto rilassato e tranquillo. Tutto era nero e ho avuto la sensazione di essere in un tunnel. Via via, in lontananza alla fine del tunnel, ho potuto vedere una luce luminosa“.

Mario Barba