California: insegnante arrestata per un rapporto a tre con uno studente

Samantha Ciotta, giovane insegnante di Inglese alla California School, è stata arrestata per aver coinvolto uno dei suoi studenti in un rapporto sessuale a tre. La donna è stata scoperta attraverso un video su Snapchat che la ritraeva in abbigliamento intimo in compagnia di due ragazzi, entrambi con i pantaloni abbassati. A denunciarla è stato un altro suo studente che, per caso, ha notato la foto sul profilo del compagno di classe coinvolto nello scabroso rapporto sessuale.

Il ragazzo, non ancora sicuro che quella nella foto fosse la sua insegnante, ha chiesto al compagno di classe se la donna nella foto fosse la Ciotta e questo gli ha risposto con un pizzico di vanagloria: “Si… fratello, sono stato coinvolto in un’intensa sc…a (con la Ciotta) ed ho persino fatto dei threesome per un paio di settimane (a casa sua)”. La conferma del suo sospetto è stata la molla che ha fatto scattare la denuncia ai danni dell’insegnante.

In seguito alla denuncia, la polizia ha ispezionato l’appartamento ed il computer della donna trovando una lettera dettagliata dei rapporti sessuali avuti con l’alunno. Inoltre la donna si sarebbe approfittata della difficile situazione familiare del ragazzo, la madre dell’alunno, infatti, è morta quando lui era ancora un bambino mentre il padre sta scontando una lunga pena in carcere. L’assenza di una figura genitoriale ha permesso alla donna di coinvolgere il ragazzo in lunghi rapporti sessuali che lo portavano a mancare di casa anche delle settimane, senza che nessuno gli chiedesse dove fosse stato.

Dura la reazione del marito dell’insegnante, il quale, dopo aver scoperto i tradimenti della moglie, ha deciso di chiedere il divorzio subito dopo l’arresto. Le prove a carico della donna sono schiaccianti, difficilmente, sebbene al momento sia in libertà dopo aver pagato una cauzione di 125 mila dollari, potrà esimersi da una condanna per abuso di minore aggravato da posizione di responsabilità.

F.S.