Lago di Garda, studenti danesi ammazzano con sassi e bastoni un cigno reale: denunciati

Sono stati denunciati al Tribunale per i minori di Venezia gli studenti danesi di 16 anni che hanno ucciso un cigno a Peschiera del Garda, usando sassi e bastoni. I tre ragazzini, tutti e tre di 16 anni, si trovavano sul lungolago Cappuccini in gita scolastica, nella zona veneta del lago, assieme alla loro classe. Ad un certo punto hanno avvistato uno splendido esemplare di cigno reale e lo hanno cominciato a colpire con sassi e con bastonate.

L’animale ha cercato di difendersi aprendo le ali, gonfiando il collo, ma non è servito a molto contro la crudeltà dei tre ragazzini. Ha anche cercato di rifugiarsi dietro il canneto, ma purtroppo i tre vandali non gli hanno lasciato scampo.
Le testimonianze del professore che accompagnava i ragazzi, ospiti in un villaggio turistico, sono state raccolte dai carabinieri: lui ha individuato i responsabili.

La carcassa del povero cigno è stata recuperata dall’USL e analizza dai tecnici. Ora i tre ragazzini danesi dovranno rispondere di uccisione di animali: per loro è scattata la denuncia in stato di libertà al Tribunale per i minori. I tre dovranno rispondere di uccisione di animali per crudeltà o senza necessità. Le pene previste per questo reato variano dai 4 mesi ai due anni. 

Roversi MG.