La figlia 20enne del magnate passa col rosso e travolge la gente col suv: 5 morti e 6 feriti 

È passata col rosso ed ha travolto col suo SUV una folla di persone, falciandone cinque (fra cui una ragazzina di 15 anni) e ferendone sei, fra cui una donna incinta al settimo mese, in condizioni gravi.
Il terribile fatto è avvenuto a Kharkiv, in Ucraina, e la responsabile della strage stradale è Alyona Zaitseva, 20 anni, figlia di un ricco magnate ucraino.

La donna, poco dopo le ore 21 di mercoledì sera, avrebbe superato un incrocio con il semaforo rosso, secondo i testimoni. Quindi si sarebbe schiantata contro una Volkswagen Tuareg che stava regolarmente attraversando, poi il suv della 20enne è finito addosso ai passanti che erano di fronte alle strisce in attesa di attraversare, falciandoli. Lungo la strada ha investito diverse persone uccidendone cinque, prima di fermare la corsa del suv. Tra i morti identificati la 25enne Elena Berchenko, il 24enne Yury Neudachin, e la 36enne Oksana Nesterenko ed una 15enne.

La donna, figlia di un ricco magnate dell’energia ucraino, Vasily Zaitsev, è rimasta illesa. Le guardie del corpo hanno dovuto proteggere la ragazza dalla folla inferocita che la voleva linciare. Dopo il bilancio pesante dell’incidente la ragazza è stata sottoposta all’esame del sangue ma è risultata negativa ad alcol e droga.
Le autorità locali hanno emesso un mandato di fermo di tre giorni, nell’attesa che la polizia ricostruisca come è avvenuto l’incidente.

Roversi MG.