La tartaruga più vecchia del mondo ha 186 anni. Ed è gay

In molti, al solo sentire nominare l’isola di Sant’Elena, l’associano subito a Napoleone Bonaparte. E’ proprio in questo lembo di terra al largo del Sudafrica che l’Imperatore francese fu spedito in esilio. L’isolotto ultimamente è salito agli onori delle cronache per due vicende: la prima è che finalmente è possibile recarsi qui in volo, data la recente inaugurazione di un aeroporto.

La seconda è che sull’isola di Sant’Elena vive la tartaruga più vecchia del mondo: si tratta di Jonathan, che con i suoi 186 anni è diventata di fatto il simbolo dell’isola.

Ma non è tanto l’età il dettaglio che sta incuriosendo la stampa di tutto il mondo, quanto l’orientamento sessuale di Jonathan, che è diventato a tutti gli effetti un testimonial per la battaglia dei diritti gay.

Questo perchè da una trentina d’anni a Jonathan è stata affiancata una ‘compagna’, Federica, dopo che la 186enne aveva dato segni di irrequietezza dovuti alla solitudine.

Da allora, Jonathan e Federica non si sono più separati. Non solo: le tartarughe hanno cominciato anche a fare sesso, di solito la domenica mattina. Il fatto che non riuscissero ad avere figli ha fatto supporre che fossero sterili, ma ben presto si è scoperta la verità: Federica in realtà è Federico, una tartaruga maschio. Una storia incredibile, proprio sull’isola dove è stata prima presentata e poi sospesa una legge per i matrimoni tra persone dello stesso stesso.