Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

‘Ora le macerie ve le portiamo noi’ terremotati protestano scaricando carriole di sassi a Montecitorio

CONDIVIDI

Al grido di ‘Ora le macerie ve le portiamo noi’ hanno scaricato decine di carriole piene di sassi, pietre, simbolo delle macerie, di fronte a Montecitorio. 
Sabato 21 ottobre decine di terremotati provenienti dalle zone colpite dal sisma dell’anno scorso hanno raggiunto piazza del Popolo a Roma, e da lì e hanno sfilato con le carriole piene di pietre e di macerie fino a Piazza Montecitorio dove hanno gettato nel secchio le schede elettorali, simbolo del fatto che non sentono più di appartenere ad uno Stato che li ha formalmente abbandonati.

Scaricando le loro macerie di fronte a Montecitorio al grido di ‘Non avete portato via le macerie, ora ve le portiamo noi’ i manifestanti, accompagnati anche dai sindaci di alcuni comuni marchigiani, si sono radunati in un sit-in davanti al parlamento. “Non restiamo in silenzio, scendiamo in piazza insieme ai sindaci del cratere, per protestare contro chi è complice di un sistema marcio, incapace di gestire l’emergenza“ ha affermato il Comitato Terremoto Centro Italia.

La tensione era palpabile: “È un anno che i politici fanno promesse, è un anno che fanno passerelle e non hanno ancora concluso nulla”.
Sugli striscioni dei manifestanti, scritte amare come “Non ci sentiamo rappresentati“, “Ci avete promesso la luna, rivogliamo solo la nostra terra”.

Roversi MG.