Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

“Vostra moglie è testarda? Picchiatela in questo modo”. L’articolo dell’Imam sconvolge il mondo 

CONDIVIDI

Ha fatto estremamente discutere l’articolo dell’imam malese Ustaz Mohammad Zaid Isahak, di Singapore, dedicato alla gestione delle ‘donne ostinate’ da parte dei mariti. Il 13 ottobre, sul Berita Harian, quotidiano di Singapore, è apparso un articolo del leader religioso musulmano Ustaz Mohammad Zaid Isahak, imam della moschea di Al Mawaddah. Nell’articolo sono contenuti ‘consigli’ per placare la donna testarda e per ‘farla ragionare’. Ispirandosi ad un passo del Corano, l’imam dice che bisogna cercare di convincere le donne con parole dolci e con le buone maniere, all’inizio.

Se però non funziona, allora bisogna usare la forza per farle ragionare, colpendole con violenza. E’ importante, dice l’imam, che le botte non debbano colpire il volto e che siano usate solo allo scopo di ‘rieducare’ la donna. Inutile dire che l’articolo ha sconvolto più di un lettore suscitando tante reazioni negative.

Il sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Sociale e della Famiglia malese Muhammad Faisal Ibrahim ha dichiarato che il testo lo ha «molto preoccupato»: «Non condividiamo abusi o violenze in nessuna forma, né all’interno né all’esterno del contesto familiare». L’autore, dal canto suo, sostiene di essere stato frainteso. “Come musulmano chiarisco che è meglio per tutti seguire gli insegnamenti del profeta Maometto che ci invita a curare la famiglia con la massima compassione” ha detto.

Roversi MG.