Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

La tartaruga Gaetana, salvata dal WWF, trovata barbaramente uccisa e legata. Caccia ai colpevoli

CONDIVIDI

Gaetana, la tartaruga Caretta Caretta dell’Oasi di Policoro, è stata barbaramente uccisa.
L’animale era stato messo in libertà da pochissimo tempo, dopo essere stata curata dai volontari del WWF: era stata ritrovata ad inizio anno con delle ferite, provocate da ami ancora conficcati nel suo corpo, e poi ad aprile 2017 era stata rilasciata libera. Libera, dove avrebbe dovuto essere sana e salva, nel suo mare. Ed invece ha trovato la morte: per mano di chi, ora come ora, non si sa, ma il WWF ha dei sospetti.

L’animale è stato trovato vicino alla costa di Taranto, sul fondo del mare. Era stata legata ad un blocco di tufo per una delle pinne posteriori, dopo essere stata uccisa, probabilmente a colpi di remo. Probabile che chi l’ha uccisa l’abbia legata per cercare di far sparire il cadavere. Invece due volontari della protezione civile a cavallo della Puglia, passando sulla costa, si sono accorti che c’era qualcosa di strano in fondo al mare. Ed era la carcassa della povera tartaruga Gaetana. Pochi i dubbi al WWF: “La dinamica che ci pare più plausibile è che da quanto ci hanno detto i veterinari dopo un primo esame, Gaetana sia stata colpita da un remo. Probabilmente uccisa perché ritrovata nelle reti dei pescatori, dato che spesso questi esemplari finiscono nelle nasse per mangiare il pesce”.

“Forse a qualcuno non è andato giù che la tartaruga fosse lì e così l’hanno ammazzata con un colpo e poi legata a un sasso di tufo per nasconderla. E‘ un atto barbaro che il Wwf denuncia e per cui si batterà nel tentativo di scoprire i colpevoli. L’assurdo è che in quell’area non si può nemmeno pescare”. Il dito per ora è puntato contro i pescatori di frodo.

Roversi MG.