Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Il sindaco di Ascoli parla della tredicenne stuprata: “I migranti sono troppi”

Il sindaco di Ascoli parla della tredicenne stuprata: “I migranti sono troppi”

La notizia dello stupro di una tredicenne da parte di due profughi nigeriani ad Ascoli ha destato scalpore. I colpevoli sono stati prontamente individuati ed arrestati dalle forze dell’ordine ma questo non ha placato il disagio di una cittadinanza che si sente insicura, spaventata dal cospicuo numero di richiedenti asilo accampati nella zona della villa comunale della città. Il crimine è l’apice di una situazione che il sindaco della città marchigiana, Guido Castelli, definisce ingestibile: da giorni erano pervenute lamentele da parte della cittadinanza sui migranti ospitati ed un crimine così efferato, che per modalità ricorda quello effettuato dalla gang di Rimini ma che ha l’aggravante di essere stato commesso ai danni di una bambina, non può che esacerbarle.

Conscio di questa difficoltà gestionale che può portare al turbamento delle dinamiche sociali della sua città, Castelli scrive una lettera al prefetto in cui chiede che il numero di migranti venga ridotto, richiesta che motiva in questo modo: “Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad un incremento che ha generato un senso diffuso di insicurezza”, aggiungendo che: “Tra i giardini di corso Vittorio Emanuele e la stazione ferroviaria  si registrano concentrazioni e bivacchi di richiedenti asilo che vanno necessariamente monitorati”. Castelli è deciso nel richiedere un aumento dei controlli e delle misure di sicurezza al fine di evitare che episodi come questo si possano ripetere, per tanto sottolinea la necessità della convocazione d’urgenza di un comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

F.S.