Home Tempi Postmoderni

Tra Sabato e Domenica indietro le lancette di un’ora: torna l’ora solare

CONDIVIDI

Nella notte tra Sabato 28 e Domenica 29 Ottobre 2017 ricordatevi di spostare indietro di un’ora le lancette dell’orologio: torna l’ora solare!

Scoccate le tre bisognerà posizionare le lancette sulle 2, recuperando così l’ora persa nella notte tra il 26 e il 27 Marzo scorsi, quando è scattata l’ora legale.

Potremo poltrire a letto un’ora in più, mica male!

Per chi non lo sapesse l’introduzione dell’ora legale risale al ‘700 e si ascrive a Benjamin Franklin – terzo Presidente degli Stati Uniti d’America –, cui venne l’idea, ragionando su un metodo per risparmiare energia.

Essa tuttavia venne istituita soltanto nel 1916 dalla Camera dei Comuni della Gran Bretagna e simultaneamente in Italia, dal 3 giugno al 30 Settembre.

Nella nostra Nazione, successivamente e fino al 1920, il passaggio all’ora legale venne anticipato a Marzo.

Sospesa nel 1920, fu ripristinata nel 1940 e rimase in vigore fino al ‘48, anno in cui venne, per l’ennesima volta, abolita.

Fu solo nel 1966 che, parallelamente alla crisi energetica, l’ora legale venne adottata in via definitiva e così, fino alla fine degli anni ’70, restò in vigore dalla fine di Maggio alla fine di Settembre.

Dall’81 al 95 la si estese dall’ultima domenica di Marzo all’ultima di Ottobre. Infine, dal 1996 a oggi l’intervallo è stato prolungato fino alla fine di Ottobre.

ATTENZIONE! Il cambio d’orario cela una fastidiosa insidia!

Potrebbe accadere infatti di incorrere nella cosiddetta “depressione stagionale“, o “Seasonal Affective Disorder”, un disturbo che compare con l’arrivo dell’autunno e che, generalmente, con il ritorno dell’ora solare tende ad aumentare, raggiungendo il suo acme tra Dicembre e Gennaio.

Studi scientifici attestano che la mancanza di luce influisce negativamente sul nostro umore, rendendoci irritabili, fiacchi e affaticati.

Secondo alcuni studiosi americani – spiegano quelli del Codacons – lo sfasamento di un’ora determina, in un bambino su due, disturbi del sonno. […] risintonizzare i ritmi biologici provoca un disagio per l’organismo, anche negli individui adulti”.

In base a una ricerca eseguita dalla nostra associazione per la tutela dell’ambiente e dei diritti dei consumatori – da cui è emerso anche che, a causa di questi disagi, nelle farmacie aumenta esponenzialmente la vendita di prodotti contro il jet lag –, l’80% degli italiani vorrebbe abolire l’ora solare e mantenere l’ora legale tutto l’anno.

E allora, è possibile ridurre gli eventuali effetti collaterali del passaggio dall’ora legale all’ora solare?

È presto detto! Basterà coricarsi prima la sera e svegliarsi presto per almeno due settimane di fila dopo il ritorno dell’ora solare, per consentire all’organismo di abituarsi e ritrovare il suo ritmo naturale.

MDM