Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo “Catalunya es España”: a Barcellona la manifestazione degli Unionisti arriva nelle...

“Catalunya es España”: a Barcellona la manifestazione degli Unionisti arriva nelle piazze

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo il “pugno di ferro” issato dal Governo centrale di Madrid nei confronti del Governo regionale della Catalogna, i cui politici sono stati sollevati dai loro incarichi causa commissariamento della Generalitat ex art. 155 della Costituzione, i sostenitori dell’unità nazionale sono scesi nelle piazze di Barcellona per sostenere i loro ideali.

In circa 300mila– come rivelato dalle pagine di “El Pais”– hanno affollato le piazze e le strade di Barcellona, in sostegno dell’unità nazionale ed al grido comune di “Catalunya es España”. Questo lo slogan scritto su numerosi striscioni portati in “processione”. Inizialmente, si era parlato di circa un milione di partecipanti. Tutti gli Unionisti accorsi stanno rispondendo ad un incontro simile che ha avuto luogo ieri per le strade di Madrid. A dare le prime informazioni sull’affluenza alla manifestazione è stata la Polizia urbana, tramite un tweet sulla propria pagina ufficiale su Twitter.

Il Presidente catalano sta continuando, intanto, nella sua opera e non riconosce la sua destituzione in favore della Vicepremier Soraya Saenz De Santamaria. Pare che Puigdemont abbia chiesto l’opposizione democratica all’applicazione dell’articolo 155, ma la sua posizione rimane critica e potrebbe lasciare la Spagna per rifugiarsi in Belgio, ove chiederebbe asilo politico per sfuggire alle accuse di ribellione e sedizione che potrebbero portarlo all’arresto. Il Belgio è un Paese che ha dato sostegno al movimento indipendentista catalano, e qui Puigdemont potrebbe trovare degli “alleati”.

Maria Mento