Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca L’Aquila, dopo 5 mesi di agonia è morto l’anziano disabile massacrato in...

L’Aquila, dopo 5 mesi di agonia è morto l’anziano disabile massacrato in casa da tre ladri 

Cinque mesi: è durata tanto l’agonia di Domenico Di Luia, 79enne, di Castel di Sangro, provincia dell’Aquila. Il suo personale incubo è cominciato con un pestaggio crudele, rivolto ad una persona anziana: un pestaggio perpetrato da tre ladri.

Tutto è iniziato a giugno, quando in una serata come tante, Di Luia va a letto. Viene però svegliato da dei rumori che vengono dalla sala da pranzo: nonostante sia invalido (gli era stata amputata una gamba) Di Luia scende a vedere che cosa sta avvenendo. Nella casa c’erano tre banditi romeni, che gli stavano svaligiando l’appartamento.
I tre romeni si accaniscono anche sull’uomo, nonostante sia ben visibile che si tratti di un anziano e per di più abbia una gamba amputata. Lo massacrano di botte e poi lo lasciano a terra, da solo, non senza essersi portati via quel poco che avevano trovato in casa.

Poi uno dei membri della banda di rapinatori, Adrian Saimon, 40 anni, si è recato dai carabinieri per denunciare quanto avvenuto e per costituirsi, facendo i nomi anche dei colleghi Aurel Silvan, 36 anni, e Dinu Ursan, 33. I carabinieri hanno soccorso con il 118 l’anziano che è stato sottoposto a diversi interventi chirurgici. Ma nonostante i soccorsi, Domenico era grave: il pestaggio gli aveva causato una emorragia celebrale, fratture multiple e difficoltà respiratorie. Dopo 5 mesi di agonia, l’anziano è morto. I tre romeni sono accusati di omicidio preterintenzionale.

Roversi MG.