Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Proprietario licenzia l’intero staff per seguire il suo sogno di lavorare altrove

CONDIVIDI

Sydney Hardy, proprietario di una compagnia di trasporti britannica, non ne poteva più né di quel lavoro soffocante né del contesto in cui viveva, così, di punto in bianco, ha licenziato in tronco tutti i suoi dipendenti e chiuso la sua attività mandando un messaggio collettivo di domenica per il successivo lunedì 30 ottobre. In questo modo i dipendenti della Nippy Bus, compagnia di trasporti che operava nel sud di Somerset (distretto metropolitano inglese) hanno scoperto di essere disoccupati.

Nel messaggio all’inizio si leggono le motivazioni di questa decisione improvvisa: “C’è una differenza tra il mollare ed il capire di averne abbastanza. Io ne ho abbastanza e non posso lavorare con voi, i miei impiegati, un minuto di più. Arriva un momento in ogni relazione in cui si deve dire ‘Fo…i’, dire addio ed andare avanti. Questo è il mio momento. Io lascio per seguire il mio sogno di non lavorare qui”.

Hardy, insomma, non ha peli nella lingua nel dire che si è seccato di avere a che fare sia con i suoi dipendenti che con la città in cui vive. Quindi, per amore di chiarezza, aggiunge: “Nippy Bus ha terminato la sua attività con effetto immediato oggi, 29 ottobre 2017. Tutto lo staff si può di conseguenza considerare licenziato/in esubero“. La decisione di Hardy ha causato problemi anche al consiglio cittadino che a partire da lunedì scorso ha dovuto avviare una serie di contatti con agenzie di trasporto per sopperire alla mancanza di corse causata dall’improvviso ritiro della Nippy bus.

F.S.