Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Africa, nuova epidemia di peste: 1300 persone infettate, 93 morti

Africa, nuova epidemia di peste: 1300 persone infettate, 93 morti

Gli operatori sanitari stanno cercando di contenere uno scoppio di peste in Africa che ha infettato più di 1.300 persone.

Per le nazioni colpite è stata disposta una commissione di alta vigilanza. “Il rischio di diffusione della malattia è elevato a livello nazionale – ha dichiarato l’Organizzazione Mondiale della Sanità – perché è presente in diverse città e questo è solo l’inizio dell’epidemia”.

La peste è causata dallo stesso microbo che ha fatto fuori circa 50 milioni di persone in Europa tra il 1347 e il 1352, e che divenne famosissima sotto il nome di “Morte Nera”. Questa forma può essere diffusa dalla tosse. La maggior parte dei casi nell’epidemia attuale riguarda infatti la peste polmonare, una forma più virulenta che si diffonde attraverso tosse, starnuti o salivazioni. Se non trattata adeguatamente, risulta quasi sempre fatale. In alcuni casi può uccidere addirittura entro 24 ore.

Come nella forma bubbonica, può essere trattata con antibiotici comuni a patto che venga presa in tempo. Finora sono stati infettati circa 50 operatori, e i rappresentanti dell’OMS indicano che finora hanno perso la vita 93 persone. La malattia è stata a lungo segnalata nelle aree remote del Madagascar: questo focolaio è in gran parte concentrato nelle sue due maggiori città, ovvero Antananarivo e Toamasina.