Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Indipendenza Catalogna, il Presidente destituito Puigdemont è in Belgio e non incontrerà...

Indipendenza Catalogna, il Presidente destituito Puigdemont è in Belgio e non incontrerà i giudici

 

 

 

 

 

 

 

 

Non si presenterà davanti ai giudici il Presidente catalano Carles Puigdemont, ormai esautorato dalle sue funzioni politiche a causa del commissariamento messo in atto da Madrid nel corso della settimana scorsa (qui un breve resoconto dell’attuale situazione della Catalogna). A rivelarlo è il suo legale, l’avvocato Paul Bekaert, che ha parlato alla televisione belga. Qualora non dovesse presentarsi domani, il Presidente rischierebbe l’emanazione di un ordine di arresto.

Una “fuga” annunciata ancora prima di essere messa in atto, questa dell’ex Presidente catalano. Nella giornata del 29 ottobre, secondo quanto riportato da diverse agenzie stampa, Carles Puidgemont si sarebbe rifugiato a Bruxelles, prendendo il sostegno del Belgio all’indipendenza della Catalogna come un valido fortino di difesa. L’ex Presidente rischia 30 anni di carcere e sul suo capo, e su quello dei suoi ministri, pende anche il pagamento (entro tre giorni) di una garanzia pari a 6, 2 milioni di euro. La cifra sarebbe dovuta in quanto servita all’organizzazione di un referendum che va contro le leggi spagnole. Quindi, alle già descritte accuse di sedizione e ribellione se ne sarebbe aggiunta un’altra, altrettanto pesante: quella di malversazione.

Convocato dai giudici spagnoli per un interrogatorio previsto già per la giornata di domani, Puidgemont ha dichiarato che non è sua intenzione chiedere l’asilo politico ma che non tornerà in Spagna senza delle specifiche garanzie. Il suo avvocato, intervenuto su “Vrt”, ha inoltre dichiarato che si opporranno con tutti i mezzi alle eventuali richieste di estradizione che arriveranno dalla Spagna. Puidgemont, però, non si è fermato qui. Ancora convinto della necessaria indipendenza della Catalogna, ha chiesto all’Europa di aprire gli occhi e di agire contro quanto sta accadendo in Spagna contro la sua Regione.

Maria Mento