Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Maestra dell’asilo ballava sui tavoli e lanciò del cibo in faccia ad una bimba: confermato licenziamento

CONDIVIDI

Una maestra d’asilo di una scuola di Roma a Trastevere, alle pendici del Gianicolo, è stata licenziata e la Cassazione ha confermato il licenziamento per giusta causa nei suoi confronti. La donna, Giulia Licastro, di 67 anni, è stata licenziata per diversi comportamenti che risalgono al 2003-2004 e che denotano “incoerenza con il progetto educativo del Regolamento degli Asili Nido e con lo Statuto del Comune di Roma”.

In particolare si rileva che la donna ballava sui tavoli che erano pronti ed apparecchiati per la mensa dei bambini, usando anche una base musicale, ed obbligando i bambini a rimanere seduti e a guardarla. Inoltre mangiava anche direttamente dal piatto dei bambini, che poi si rifiutavano di finire il pasto. I suoi comportamenti erano quantomeno strani: nella sentenza si legge che la donna più volte “aveva chiamato i genitori dicendo di venirsi a prendere i figli perchè, a suo dire, il numero delle educatrici non era proporzionato a quello dei bambini.”.

Risulta che la maestra segnalasse al cuoco anche la presenza di un bambino in più per avere un pasto aggiuntivo, e che avesse comportamenti prepotenti coi bambini: spegneva le luci per zittirli, usava dei toni minacciosi e dipingeva loro le labbra coi pennarelli, facendoli piangere.
Le era anche stato contestato di aver lanciato un cucchiaino di cibo sul viso di una bambina. Per la maestra è anche in corso in processo penale per maltrattamenti, nel quale è stata condannata in primo grado a due mesi di reclusione.

Roversi MG.