Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Roma, Raggi sgombera sede Fratelli d’Italia. La Meloni: “Peggior sindaco della storia”

CONDIVIDI

“Morosi dal 1972”. Con questa motivazione il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha disposto lo sgombero di una storica sede di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale a via delle terme di Traiano.

Lo sgombero della sede di Colle Oppio è stato annunciato dallo stesso primo cittadino durante una diretta Facebook: “Abbiamo riscontrato una soluzione di morosità prolungata nel tempo, questi partiti si trovavano all’interno della sede comunale, mi viene un po’ da ridere ma il contratto era scaduto nel 1972″.

“Io credo che un’azione di ripristino della legalità – ha continuato la Raggi – passi anche da un’azione particolarmente energica nei confronti di tutti quei soggetti, in questo caso partiti, che tra l’altro prendono rimborsi elettorali assai cospicui, che per anni hanno approfittato di un’amministrazione particolarmente disattenta”.

Un’azione che ha scatenato diverse polemiche, la maggior parte delle quali provenienti proprio dagli esponenti del partito di destra sociale che hanno duramente attaccato Virginia Raggi.

La replica più dura è arrivata proprio dalla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che sempre su Facebook ha etichettato la Raggi come “il peggior sindaco della storia di Roma”. 

“Con la mistificazione tipica della faziosità comunista, il peggior sindaco della storia della Capitale, fa riferimento a una inesistente morosità sui locali, fingendo di non sapere che da anni la pratica di formalizzazione del rapporto di locazione è ferma presso gli uffici comunali”. La Meloni ha poi precisato che quei locali sono oggi dei “semplici ruderi” e che la presenza della sezione “è l’unico argine a un desolante degrado fatto di sporcizia, violenza e criminalità che affligge tutta la zona”.