Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Tragedia a Padova: Chiara, studentessa da 100 e lode muore in casa a 19 anni, forse un malore

CONDIVIDI

Studentessa da 100 e lode, brava ragazza, non beveva, non fumava e faceva sport. La morte di Chiara Zecchin è una tragedia che ha sconvolto tutta Veggiano, paese in provincia di Padova. La giovane ragazza, che aveva solo 19 anni, studiava Storia all’università locale così come la sorella Maria, che è stata la prima a trovare il suo corpo esanime e a chiamare i soccorsi.
Chiara è stata trovata in casa dalla sorella più piccola che stava tornando dall’università. Maria l’ha trovata a terra, ha provato a chiamarla ma lei non rispondeva: era riversa a terra, respirava ma non rispondeva, ed il medico un’ora più tardi l’avrebbe dichiarata morta.

Maria ha cercato di farle il massaggio cardiaco, dopo aver allertato i soccorsi, ma non è servito a nulla. Le è stata fatta anche una puntura di adrenalina ma dopo un’ora di tentativi disperati, il medico ha constatato il decesso della giovane.
Una morte sulla quale bisogna far luce, per ora sembra che possa essere stato un malore a far cadere Chiara, quindi si tratterebbe di una morte naturale.

Una morte che, dicevamo, ha sconvolto il paesino che si stringe attorno alla villetta dove Chiara viveva con la sorella Maria e papà Andrea, e col fratellino più piccolo, legatissimo alle sorelle.
Chiara aveva vinto una borsa di studio per essere uscita dalle superiori con 100 e lode come punteggio. Era un’ottima studentessa, benvoluta da tutti. Tanti sogni in testa e una morte che non si spiega.

Roversi MG.