Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Candidato condannato, il Movimento 5 Stelle lo espelle: “Ha mentito”

Candidato condannato, il Movimento 5 Stelle lo espelle: “Ha mentito”

Gionata Ciappina è stato espulso dal Movimento 5 Stelle. A comunicarlo è il candidato pentastellato alla Regione Sicilia, Giancarlo Cancelleri, che sulla sua pagina Facebook ha reso noto il provvedimento nei confronti del candidato della lista del Movimento.

Ciappina, infatti, ha alle spalle una condanna di due mesi di reclusione inflittagli dal Tribunale di Napoli il 20 maggio 2015, per violata consegna e abbandono di posto aggravato in concorso. Un particolare che il candidato non aveva mai confessato.

“La condanna lieve e di 2 mesi che ha ricevuto Ciappina dal tribunale militare, per un reato militare (ossia violata consegna quando era militare) – spiega il candidato Governatore del M5S – prevedeva la non menzione nel casellario giudiziale per questo non potevamo saperlo e lui non ci ha informato. Il MoVimento 5 Stelle non fa sconti neppure su una condanna lieve di due mesi del tribunale militare”.

Cancelleri, proseguendo nel suo post, rimarca la differenza tra la coerenza pentastellata rispetto agli altri partiti: “Noi uno condannato dal tribunale militare per violata consegna lo cacciamo in un batter d’occhio – scrive Cancelleri – I partiti, Musumeci in testa, invece hanno sponsorizzato e candidato consapevolmente condannati e arrestati per truffa, corruzione, appropriazione indebita, e sono supportati da condannati e indagati per reati di mafia”.