Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo New York, il killer: “Volevo uccidere ancora”. Fra le vittime Ann, madre...

New York, il killer: “Volevo uccidere ancora”. Fra le vittime Ann, madre di due bimbi, falciata davanti ai familiari  

Sayfullo Saipov, il  terrorista che si è scagliato col furgone contro i passanti a New York, ammazzando otto persone e ferendone quindici, ha dichiarato alla polizia che avrebbe voluto ‘uccidere ancora’. Nella sua mente aveva ideato un piano ancora più sanguinario, con ancora più vittime.

Il terrorista ha detto che se il furgone non si fosse fermato contro lo scuolabus, ferendo tre persone delle quali due ragazzini, avrebbe continuato la sua corsa investendo anche altre persone. L’uomo, 29enne uzbeko, abitava in New Jersey, a Paterson, e sposato con una connazionale, ha anche sostenuto di aver agito in nome dell’Isis. L’aggressore è stato sottoposto ad un intervento chirurgico e quando si sarà ripreso verrà sentito.

Un altro uzbeko è ricercato dalla polizia, lo riferisce l’FBI.  Si tratta di Mukhammadzoir Kadirov. Il suo identikit è stato diffuso dalle autorità.
La questione del terrorismo islamico importato dall’estero torna a far discutere gli USA.
“Ci battiamo per un’immigrazione basata sul merito, non più con lotterie volute dai democratici” ha twittato Trump riferendosi al fatto che il killer fosse in possesso della green card per lavorare negli USA.
Fra le otto vittime dell’attentato anche Ann Laure Decadt, donna belga di 31 anni, madre di un bimbo di 3 mesi ed uno di 3 anni, che si trovava a New York con madre e due sorelle ed è stata falciata sulla pista davanti agli occhi dei familiari, rimasti illesi.

Roversi MG.