USA, ancora follia e sangue: due uomini sparano nel supermercato, tre morti. Caccia agli aggressori

CONDIVIDI

Ancora sangue negli Stati Uniti, a Denver, nello Stato del Colorado. Secondo le prime informazioni a disposizione, due uomini sarebbero entrati martedì sera in un supermercato della catena Walmart, a Thornton, circa 15 km da Denver, alle 18.30 del pomeriggio ora locale (notte in Italia).
I due uomini hanno cominciato a sparare all’impazzata nel supermercato, lasciando a terra tre vittime, due uomini ed una donna: la donna è stata dichiarata morta in ospedale dove era stata portata in gravi condizioni.

Gli spari hanno immediatamente scatenato il panico, specie per il fatto che la strage è avvenuta a qualche ora da quella di New York che ha lasciato a terra otto vittime. Mentre i clienti ed il personale del supermercato fuggivano negli uffici o nei magazzini, i due si sarebbero dati alla fuga. I testimoni hanno parlato di due uomini adulti. 
Una donna ha raccontato di aver sentito sparare almeno una trentina di colpi.

Gli investigatori ora stanno esaminando le immagini delle videocamere di sorveglianza e stanno interrogando i testimoni per ricostruire l’accaduto.
Finora le forze dell’ordine non hanno fornito alcuna ipotesi o movente alla sparatoria, quindi non si sa se si sia trattato di un ennesimo atto terroristico.
Il supermercato si trova a circa 40 km dal liceo Columbine, famigerato per il massacro avvenuto nel 1993, e a circa 30 km da Aurora, dove la notte della prima di Batman, Il Cavaliere Oscuro un 24enne uccise 12 spettatori.

Roversi MG.