Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca De Micheli, PD: “I terremotati paghino subito le tasse sospese: chi non...

De Micheli, PD: “I terremotati paghino subito le tasse sospese: chi non ha i soldi faccia un mutuo”

È giunta l’ora di pagare i debiti, e chi non ha i soldi si faccia un mutuo. Sono state come una doccia gelida, per i terremotati del Centro Italia, le parole del Commissario per la ricostruzione del Centro Italia, Paola De Micheli, Del Partito Democratico.

Il Commissario ha inviato una lettera ai sindaci del Cratere, vale a dire di tutti i 10 Comuni colpir dal sisma e che hanno ricevuto danni, ricordando loro che dal 16 dicembre dovranno ricominciare a pagare le tasse, che erano state sospese dal terremoto.

I cittadini però sono rimasti sconvolti dalla richiesta. Sarà perché in quelle zone, o almeno in molte di esse, è cambiato poco dal momento del terremoto, l’economia è ancora sconvolta, ci sono 30mila sfollati che non hanno casa.
La situazione, insomma, è molto lontana dall’essere tornata normale. E lo Stato viene a battere cassa: questo per molti è una tragedia. Ma oltre al danno, anche la beffa. Perché c’è una parte della lettera che ha irritato moltissime persone, ancora più della richiesta delle tasse. Nella lettera la De Micheli suggerisce di ‘attivare dei mutui con le banche per dilazionare i pagamenti’ e indica le banche convenzionate.

Ma le reazioni non si sono fatte attendere. “Riteniamo gravissimo che il commissario De Micheli e il Governo non si rendano conto di come le predette categorie non siano ancora nelle condizioni di produrre, generare profitti e quindi pagare le tasse” dice Francesco Pastorella, del Comitato dei terremotati.
“La lettera inviata ai sindaci è emblematica della lontananza abissale della politica dalle reali esigenze dei terremotati e delle piccole imprese”.

Roversi MG.