Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Il killer di New York ha chiesto di appendere una bandiera di...

Il killer di New York ha chiesto di appendere una bandiera di Isis nella sua camera di ospedale

Il killer di New York, Sayfullo Saipov, il 29enne uzbeko che il 31 ottobre si è scagliato con un furgone contro dei ciclisti ammazzando otto persone a Manhattan e che attualmente si trova ricoverato in ospedale per essere stato ferito all’addome da un poliziotto fortunatamente di passaggio, ha fatto una richiesta assurda ai medici.
L’uomo ha chiesto infatti di poter appendere nella sua stanza d’ospedale la bandiera dell’Isis.

L’incredibile richiesta emerge proprio dai documenti, e arriva a qualche ora di distanza da quando il 29enne ha dichiarato di essere ‘soddisfatto’ per quello che aveva fatto. Anzi, ha aggiunto, avrebbe voluto uccidere più gente, cosa che avrebbe fatto se il suo furgone non si fosse schiantato contro uno scuolabus fermando la folle corsa omicida.

Il 29enne non ha minimamente cercato di discolparsi, anzi ha spiegato di aver scelto il giorno di Halloween “perché era certo di causare il maggior numero di morti tra i civili in strada” e ha ammesso di aver noleggiato un paio di giorni prima di il Pick-up usato per la strage, per ‘fare pratica’. Secondo gli inquirenti, pianificava la strage da mesi.
Durissimo il presidente Trump: “Il terrorista di New York era soddisfatto quando ha chiesto di appendere la bandiera dell’Isis nella sua stanza di ospedale. Ha ucciso 8 persone, 12 sono state ferite in modo grave. Dovrebbe essere condannato a morte”.

Roversi MG.