Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Politica estera

Parlamento britannico: coinvolto nello scandalo delle molestie, ex ministro si suicida

CONDIVIDI

Dopo l’ondata di denunce emerse in ambito cinematografico in seguito allo scandalo di Hollywood, le donne, che per anni hanno mantenuto il silenzio sui comportamenti indecenti dei colleghi maschi, si sono date forza a vicenda facendo emergere episodi simili anche in ambito politico. Le prime denunce sono state portate da alcune ministre svedesi ai danni di  membri del parlamento europeo, quindi è toccato al parlamento britannico.

Nei giorni scorsi le accuse di molestie avevano convinto il ministro gallese Carl Sargeant a dare le dimissioni dal proprio incarico. Il contraccolpo per il politico è stato molto forte: sposato e padre di due figli, l’ex ministro non ha retto alla pressione delle accuse (diverse donne lo hanno incolpato di molestie sessuali) quindi si è suicidato. La notizia della morte dell’ex ministro laburista ha lasciato un solco nei suoi ex colleghi, ma sopratutto nella sua famiglia.

In una dichiarazione pubblicata questa mattina, infatti, la moglie Bernie ha voluto condividere con il resto del mondo il proprio dolore per la scomparsa del marito: “Non era semplicemente parte della nostra famiglia. Era il collante che la teneva unita. Lui era il cuore della nostra famiglia. Lo amavamo così tanto. Siamo distrutti oltre ogni immaginazione e siamo sicuri che il nostro lutto sarà condiviso da tutti coloro che lo conoscevano e lo amavano”.

F.S.