Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Si spoglia integralmente per vincere un i-phone e viene espulsa dal college -Video

CONDIVIDI

Yevgenya, studentessa diciannovenne di un prestigioso college, ha commesso una leggerezza che le potrebbe costare il futuro professionale: mentre si trovava con gli amici in un locale ha deciso di partecipare ad un contest che le avrebbe permesso di vincere l’ultimo modello di i-phone; per ambire al premio la diciannovenne si doveva togliere tutti i vestiti e, spinta dall’alcol, non si è preoccupata del fatto che qualcuno avrebbe potuto filmarla e mettere il video in rete.

Purtroppo per Yevgenya, il suo strip è stato filmato da uno dei presenti: nel video si vede la ragazza in mutande con le mani a coprire i seni. Nel prosieguo del filmato il giudice del contest invita la giovane a togliere anche gli slip e quando la ragazza acconsente, un manipolo di scalmanati si alza in piedi per esultare coprendo le pudenda della ragazza (almeno per quanto riguarda la condivisione social). Il filmato in questione è giunto all’attenzione del preside del college di Troitsk (città della regione di Chelyabinsk Oblast, Russia) in cui l’adolescente studiava, che ha deciso di espellere la ragazza poiché un simile comportamento non s’addice ad una figura professionale come l’insegnante (professione per cui la ragazza stava studiando).

Intervistata in seguito all’accaduto, la diciannovenne ha spiegato che: “Ci stavamo divertendo, stavamo bevendo per conto nostro quando la competizione è cominciata. L’intrattenitore ha fatto cominciare i ragazzi poi è stato il mio turno“. Sull’accaduto è stata intervistata anche la madre di Yevgenya, la quale dopo essersi  impegnata in più lavori pur di permetterle di frequentare il college ha visto i suoi sacrifici vanificati dalla leggerezza della figlia. Ciò nonostante la donna non la crocifigge, ma le raccomanda di non farsi trascinare: “Non ha più 15 anni, deve ragionare con la propria testa sulle decisioni da prendere. E’ una persona posata e tutte le cose che dicono di lei non sono vere“.

F.S.