Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

New York, De Blasio riconfermato sindaco. E ora potrebbe sfidare Trump

CONDIVIDI

I pronostici della vigilia sono stati ampiamente confermati. Bill De Blasio, 57 anni, è stato rieletto sindaco di New York. Un successo netto, insandacabile, come si evince chiaramente dai risultati del voto: il candidato democratico ha infatti ottenuto il 66,1% dei consensi, contro il 28,1% della rivale repubblicana Nicole Malliotakis. E’ la prima volta nella storia di New York che un democratico riesce ad ottenere un secondo mandato.

Una batosta senza appello per i Repubblicani, nonostante la vittoria di De Blasio fosse ampiamente annunciata. Il primo cittadino newyorkese è nato nella Grande Mela, ma è originario di Matera, in Italia. E’ stato eletto per la prima volta sindaco di New York nel 2014, quando travolse l’allora candidato repubblicano Joseph Lhota, prima di questo roboante bis.

Una volta accertata la vittoria, De Blasio si è recato al Brooklyn Museum, dove ha salutato i suoi sostenitori e ha ribadito quanto già sostenuto con forza durante tutta la campagna elettorale. “Noi difenderemo il sistema sanitario. Difenderemo gli immigrati – ha aggiunto De Blasio – Perché quando vengono attaccati, siamo tutti attaccati!”.

Un chiaro riferimento anche a Donald Trump e alle sue politiche anti-immigrati. Non a caso, De Blasio è ritenuto tra i possibili sfidanti del tycoon alle presidenziali 2020. Il tweet del democratico non lascia dubbi: “New York ha mandato un messaggio alla Casa Bianca. Il nostro messaggio è che non si possono voltare le spalle ai valori della propria città, perché la vostra città combatterà”.