Charlie Sheen accusato di molestie sessuali; avrebbe sodomizzato collega 13enne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:35

Dopo lo scandalo Weinstein – il produttore cinematografico fondatore della Miramax, finito nella bufera per molestie sessuali -, e le accuse al Premio Oscar Kevin Spacey, anche lui denunciato per abusi sessuali ai danni di minori; a Hollywood è scoppiato un altro caso di violenza sessuale su minori.

Questa volta a trovarsi nell’occhio del ciclone è l’attore Charlie Sheen, già accusato, nel 2015, di aver avuto rapporti non protetti con donne nonostante sapesse di essere sieropositivo.

Ad accusare la star è stato l’ex attore Dominick Brascia, un amico di Corey Haim – il protagonista di “Ragazzi Perduti” di Joel Schumacher, morto nel 2010 a 38 anni -, secondo cui, durante le riprese del film “Lucas”, Sheen avrebbe sodomizzato il ragazzo appena tredicenne, dopo aver fumato della marijuana.

Brascia, ieri aveva riferito al National Enquirer: “Mi disse che aveva avuto un rapporto sessuale con Sheen durante le riprese del film Lucas. Fumarono e fecero sesso, anche del sesso anale“.

Dal canto suo l’accusato, per trramite del suo legale, ha negato le violenze sessuali sul collega allora adolescente.

MDM

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!