Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Sicilia, avviso di garanzia per un altro neo eletto: “Ha comprato voti...

Sicilia, avviso di garanzia per un altro neo eletto: “Ha comprato voti per 25 euro”

Un voto per 25 euro. E’ questa la formula di scambio che avrebbe messo in piedi Edmondo Tamajo, detto Edy, appena eletto all’Assemblea Regionale Siciliana con la coalizione di centrosinistra che vedeva come candidato alla Presidenza il rettore dell’Università di Palermo, Fabrizio Micari.

La procura diretta da Francesco Lo Voi ha notificato un avviso di garanzia a Tamajo, che pure ha raggiunto la quota record di circa 14.000 preferenze. I magistrati hanno mandato la Guardia di finanza a perquisire il suo comitato elettorale: Tamajo risulta infatti indagato per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione elettorale.

Tamajo, al momento, non rientrava nella lista degli “impresentabili”. Lo stesso recordman di preferenze si difende: “Tutto falso, non conosco affatto le persone di cui si parla nel provvedimento della procura”. Anche i suoi legali confermano che ben presto si risolverà tutto, con il loro assistito che passerà da accusato a “parte offesa”.

Tuttavia, che Tamajo sia un pezzo grosso in termini di voti non è certo una novità: già alle comunali palermitane, nel 2007, prese oltre 2700 preferenze, mentre alle scorse Regionali ne ottenne più di 5000. Fino al boom di domenica scorsa. Tra l’altro, nel centrosinistra, c’è il forte sospetto che Tamajo abbia dirottato buona parte dei suoi voti sul candidato sindaco del centrodestra, Nello Musumeci, risultato poi vincitore.