Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Politica estera

La Corea del Nord manda una lettera alla Russia: “Pronto attacco nucleare agli USA”

CONDIVIDI

Secondo quanto riferito dai media locali, la Russia ha ricevuto un agghiacciante avvertimento da Pyongyang: la Corea del Nord è pronta a lanciare un missile nucleare sul territorio statunitense in qualsiasi momento. La minaccia è stata portata all’attenzione del governo russo da una delegazione del regime di Kim Jong un in visita nel Paese subito dopo che Donald Trump ha chiesto alla sua flotta di cominciare i preparativi per un attacco. A sottoporre il documento al parlamento russo è stata la deputata Valentina Matvienko che poi ha provveduto ad informare della minaccia nucleare Vladimir Putin.

Il presidente russo, in seguito al rapporto ricevuto, avrebbe chiesto alle nazioni contendenti di cercare la via del dialogo, una via che stando alle recenti dichiarazioni su ‘Twitter‘ del presidente USA sembra alquanto lontana. Trump, infatti, ha ironizzato sul fatto che Kim lo ha definito “Vecchio” apostrofandolo come “Basso e grasso” per poi aggiungere che “E’ molto difficile essere suo amico”. Se le dichiarazioni pubbliche, insomma, non bastano ad allontanare l’ombra della guerra imminente, le manovre militari degli USA non fanno altro che confermare la risoluzione di Trump nel ricercare la via dell’intimidazione bellica.

Nelle scorse settimane, infatti, la flotta americana si è diretta verso le coste dell’Asia per mettere pressione al governo di Pyongyang insieme agli alleati del Giappone e delle Corea del Sud. L’obbiettivo è quello di obbligare Kim Jong un ad interrompere il programma di test missilistici. Intervistato sulle esercitazioni, il comandante della flotta del Pacifico, l’ammiraglio Scott Swift ha detto: “Le operazioni che comprendono portaerei e forze d’attacco multiple, sono molto complesse e queste esercitazioni nell’ovest del Pacifico sono molto importanti per testare la forza e l’abilità della flotta”.

F.S.